Nel nostro progetto #iorestoacasaconjobbee oggi è il turno di tutti i nostri utenti che hanno voglia di utilizzare questo tempo in quarantena per avviare la propria Startup. Ieri, nel video lanciato ieri sul nostro canale Youtube di JoBBee, abbiamo parlato di cosa fare concretamente per rimanere appetibili sul mercato del lavoro dopo la pandemia di Covid-19, qualora fossimo dipendenti.

Oggi invece vogliamo parlare a chi vuole sfruttare questo periodo in quarantena per lanciare una propria Startup!

In questi anni di consulenza abbiamo assistito decine e decine di voi, nella fase di presa di coraggio nel mettersi in proprio. Vi abbiamo supportato nel lanciare un progetto da freelance, lasciando la “sicurezza” (che abbiamo sempre ritenuto effimera) del posto fisso. Abbiamo spiegato, sia in corsi di formazione (di cui potete trovare registrazioni sulla nostra pagina Facebook e Canale Youtube) come sia fondamentale fare dei passaggi base essenziali prima di lanciarsi in una nuova opportunità di lancio di una nuova Startup.

Nel mood di JoBBee, come vi ripetiamo spesso i momenti di crisi vanno visuti come momenti di opportunità. Mai come in questo periodo tale approccio mentale potrebbe essere la chiave vincente per non farvi trovare spiazzati alla riapertura dei giochi. Aprire una Startup in quarantena, grazie alla permanenza forzata a casa, il molto tempo a disposizione e l’incertezza di quello che sarà dopo possono essere tutti elementi a favore dei futuri Startupper!

Perchè ci chiederete voi? Ecco qualche riflessione:
1) Avere tempo a disposizionevi consente di sviluppare personalmente elementi utili per l’apertura della vostra Startup

Mettiamo che vogliate aprire un sito su cui venere le vostre creazioni di gioielli in materiale naturale, che producete per diletto. In molti vi hanno detto come mai non le vendevate, magari mediante e-commerce. Sicuramente il limite di mettere su un sito/e-commerce in autonomia era forte, così come la possibilità di investire soldi per farlo sviluppare a dei professionisti. Perfetto! Siamo in quarantena avete tutto il tempo per studiare e crearlo da soli 🙂

Sapete infatti che ci sono Tutorial facilissimi che vi consentono di metter su GRATUITAMENTE ed in AUTONOMIA il vostro sito con supporti quali WordPress in qualche settimana?

2) Avete sempre avuto quella idea di Business in mente, ma non avete mai capito come monetizzarla, ora avete il tempo per fare dei Test in famiglia e tra gli amici e capire chi sarebbe disposto a comprarla ed a quanto

Siamo certi che tantissimo di noi, o perchè hanno una passione o perchè hanno avuto una bella idea, hanno sempre pensato di creare qualcosa di proprio, ma non si da come passare dall’idea alla monetarizzazione, ovvero come guardagnarci da essa. In questo periodo in cui disponete di tanto tempo potete fare dei “sondaggi” ad amici e parenti per vedere a campione se questi, indipendentemente dall’affetto per voi, comprerebbero quel tale servizio o quel tale prodotto. Non sottovalutate questo aspetto! A volte è l’elemento fondante di un successo assicurato o di un fallimento accertato, che vi potrebbe evitare un investimento iniziale o “aggiustare” il tiro al momento di sviluppo del Business Plan

3) Avete il tempo di fare Mapping in merito a quello che c’è sul mercato di similare alla Startup che vorrete lanciare

Non analizzare con tempo ed attenzione, quindi ideale in tempo di quarantena, questo aspetto è un errore gravissimo che molti finora hanno compiuto. Capire se la Startup che state pensando di aprire in quarantena, o subito dopo di essa, abbia dei Competitors o similari vi consente non solo di creare “doppioni” inutili ma di affinare il tiro nella creazione del vostro Business. (Avreste scelto lo stesso layout del sito del vostro futuro competitor? Quel servizio l’avreste erogato in quel modo? Vi piace l’assistenza clienti che offre quel dato e-commerce che vende prodotti similari a quelli che vorrete vendere voi?)

Vivere questo periodo di quarantena utilizzando le uniche risorse che abbiamo ad oggi, ovvero il tempo e poter vivere il “qui e ora” è sicuramente una via verso il successo. Indipendentemente da come andrà sia che questo periodo di quarantena, che la conseguente riapertura del mondo economico – lavorativo investire questo tempo in modo proficuo non potrà che giovarvi. Impiegherete sia il tempo in modo costruttivo (seguendo corsi online su come si sviluppa un sito, come si crea un e-commerce, creare un blog, ecc.) ma anche spianarvi la strada per un piano B da affiancare eventualmente in futuro se si tornerà alla vita normale, o magari farlo diventare un progetto di vita e di lavoro qualora dovesse funzionare.

Ora lo so, arriviamo alla domanda…ma quanto costa fare partire una Startup in quarantena?

Vi rispondiamo domani con un breve viedo, ma vi anticipiamo che, non ci crederete mai, ma proprio in questo periodo “100 Euro Bastano” ed anche meno. A domani, sulle nostre Pagine Facebook, Linkedin e Canale Youtube!

 

 

 

 

Condividi su: