Come sostenere i colloqui di lavoro

Tutti Temporary Manager, ma come è possibile?

Da qualche anno, incredibilmente, c’è solo una professione che domina tutte le altre: il Temporary Manager.

Con l’avvento della Crisi, delle aziende che chiudevano e delle casse integrazioni, tutti almeno per qualche mese hanno ‘ben’ deciso di coprire i vuoti del proprio Curriculum ed ancor di più del proprio profilo Linkedin con il Job Title jolly, il Temporary Manager.

Certo, non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, certo alcuni di questi lo fanno per davvero Lavoroo l’hanno fatto per davvero con delle Committenze concrete e magari hanno capito che la loro vera vocazione è quella Consulenziale da libero professionista, piuttosto che che in una azienda. Ma tutti gli altri? Possibile che dopo una esperienza che, magari, una persona portava avanti da decenni, una mattina si sveglia e decide di darsi al ‘Temporary Management’?

Le descrizioni professionali e Job Title su Linkedin/Curriculum, più equivoci, che destono qualche sospetto nei Selezionatori e negli Head Hunter, recitano più o meno così:

‘Temporary Manager su diversi progetti per diverse realtà aziendali clienti’ (altro…)

Condividi su: