sostenere colloquio risorse umane

Selezionatori e candidati: perché questi due mondi non si capiscono?

Come in tutte le relazioni che si possono instaurare nella vita, il successo o meno delle cerca lavorostesse è dato da quanto i due o più interlocutori parlino la stessa lingua.Semplicemente, non possiamo parlare francese ad un cinese, che non ne ha nozione e pensare che questo capisca. Così come è vero l’esatto contrario. I dialoghi tra Selezionatori e candidati (che sia mediante l’invio di un Curriculum, Lettera di Presentazione, Colloquio) soffrono della stessa problematica e non sono esenti da incomprensioni, proprio per questo.

Andiamo al nocciolo della questione. Un Selezionatore, Head Hunter, Recruiter, HR Manager che si voglia è un professionista con un suo proprio linguaggio, metodo di lavoro, modus operandi appreso sul campo oppure con una base (auspicabile) di preparazione accademica, in Psicologia del Lavoro/Formazione. Attività come Screening del CV, cerca lavoroTecniche di gestione del Colloquio (in Assessment di gruppo o in individuale), Valutazione delle Competenze e molto altro sono tutte strategie che hanno una propria dinamica, strumentazione e conoscenze che i Selezionatori devono avere per riuscire in poco tempo a comprendere le potenzialità del candidato ed inquadrarlo.

Lato candidato invece, inviare un Curriculum, una Lettera di Presentazione, affrontare un Colloquio di lavoro mette in atto delle dinamiche ben diverse, che non si ancorano a procedimenti, teorie psicologiche o tecniche, ma semplicemente al presentarsi al meglio (personalmente e professionalmente) per ottenere un posto di lavoro.

Queste differenti prospettive, implicano che i due, nella stessa relazione stiano investendo dinamiche differenti, intenzioni differenti e strategie differenti, seppur il motivo per cui sono in contatto è affine: ricoprire un ruolo professionale, offrire una professionalità.

Ecco perché esistono e sono fondamentali Servizi di Revisione come quelli di JoBBee, così da poter tradurre da esperti in Risorse Umane quello che vuole esprimere un candidato di se e della sua carriera ad un Recruiter.

Infatti, prescindendo da professionalità o meno di entrambi gli attori principali (non Lettera di Presentazionepossono essere tutti gli HR incompetenti e tutti i candidati non validi) molti Colloqui, Selezioni o invio di CV, avrebbero più successo se alcuni errori venissero evitati da ambo le parti.

Se un candidato, esprimesse sempre in modo, chiaro, semplice, non in modo tecnico ma lineare il proprio percorso professionale ed accademico sul Cv, utilizzando la Lettera di Presentazione come strumento contenutistico per esprimere in partenza chiarimenti su lacune del Curriculum, percorsi intrapresi e prospettive future, sicuramente riceverebbe più contatti.

Se un Selezionatore, riuscisse ad individuare durante un Colloquio, o nella lettura di un Curriculum mansioni ed attività espresse in modo lineare, universale, riconoscibile e non si imbattesse in CV mal impostati, tutti uguali in un discutibile formato Europeo, dove non riesce a cogliere il percorso di carriera questo può portare solo a scartare quel Curriculum/quel candidato e passare ad uno che ha saputo esprimere la sua professionalità nel modo in cui avrebbe voluto leggerlo.

Il vostro Curriculum e Lettera di Presentazione, o Profilo Linkedin, o il vostro modo di porvi in Colloquio, passerebbero la valutazione di un Recruiter? Fallo valutare, gratuitamente dai nostri esperti inviandoci CV e Lettera di Presentazione sul nostro sito, mediante l’Analisi Gratuita di entrambi.

Condividi su:
curriculum

Personalizzare il Curriculum e la Lettera di Presentazione prima dell’invio, è utile?

Arriva sempre il momento della domanda in oggetto, da parte dei nostri Clienti, una volta Curriculumeffettuate le Revisioni dei loro Curriculum e/ o Lettere di Presentazione.

La risposta è ovviamente SI, ma con criterio. Spieghiamoci meglio.

Capita molto spesso, soprattutto quando riceviamo i CV tramite il nostro Servizio di Analisi GRATUITA Curriculum e Lettera di Presentazione,  che questi siano molto generici, un po’ confusi e poco specifici nel delineare i prossimi obiettivi dei candidati sia per ciò che concerne il ruolo, sia per ciò che concerne il futuro ambito di riferimento/azienda.

Se il ‘non specificare’  l’azienda è abbastanza ‘ovvio’ nel caso di autocandidature, assolutamente non è consentito nelle risposte mirate ad annunci specifici. Mettetevi nei panni di un Selezionatore o di chiunque riceve una Email o una Lettera,  che dedicherà del tempo nella lettura e per cui il mittente non ha speso nemmeno il tempo per intestarla al corretto destinatario o specificando per cosa sta scrivendo. Sicuramente l’effetto sortito non sarà dei migliori.  (altro…)

Condividi su:
Curriculum

Come legge un Curriculum un Head Hunter?

Uno degli scogli più grossi da far comprendere ai nostri Clienti è sicuramente il cambio di Curriculumprospettiva nella visione di come un Selezionatore osserva il loro Curriculum.

L’errore principale che i candidati commettono, e con questo non vogliamo dire che i Selezionatori non ne hanno (anzi) o che la colpa di un mancato contatto sia ‘solo’ del candidato, è scrivere un Curriculum da esperto nella materia in cui operano e non per un Head Hunter che fa un altro mestiere.

Spieghiamoci meglio! Ormai, abbiamo superato oltre 20.000 Analisi Gratuite di Curriculum e Lettera di Presentazione (e vi ringraziamo) e il 90% di essi ha come lacuna di fondo la stessa problematica: Curriculum eccessivamente Tecnici, onnicomprensivi di ogni Dettaglio descritto con termini specialistici e di nicchia oppure solo con Job Title propri di organigrammi specifici.

Vediamo insieme, passo passo, questi aspetti.

  • Curriculum eccessivamente tecnici: Se tutto va bene, nel migliore dei Casi il Selezionatore che ha letto il nostro CV sarà un Laureato in Scienze UmanisticheCurriculum

    (Psicologia del lavoro o meno, Sociologia, Scienze Politiche) oppure in Economia con Master in Risorse Umane. Può essere un Selezionatore alle prime armi (uno stagista che effettua il primo Screening durante il suo Stage per una importante multinazionale) oppure un Head Hunter professionista che seppur, ha sempre seguito profili come il nostro, non avrà mai fatto il nostro lavoro. Per Esempio, possiamo essere dei Business Controller o i migliori Digital Manager sul Mercato ma se descriviamo le nostre mansioni dilungandoci su tecnicismi, progetti descritti nei minimi dettagli e termini utilizzati solo nella nostra azienda, difficilmente entrambe le tipologie di Selezionatori ci capiranno.

  • Curriculum onnicomprensivi di ogni dettaglio: Il mondo della Selezione ha delle regole, così come ogni professione. Metodologie, strategie e metodi. Il Primo Step, quello dello Screening CV ha delle tappe ben definite: Anagrafica (Domicilio vicino alla Sede lavorativa/Età); Posizione Lavorativa attuale (in linea o meno con il profilo che si sta cercando); Mansioni Svolte (attività in cui  il candidato è esperto e svolge quotidianamente); Studi e Lingue/Conoscenze IT.  Le attività devono ‘combaciare’ con cosa e nel modo in cui sono descritte in annuncio, così come sono descritte nel Job Profile (Analisi Profilo per funzioni, mansioni e caratteristiche personali del potenziale candidato ideale) che il nostro Selezionatore sta cercando. Se descriviamo una di queste attività così come viene definita nella nostra azienda, e non nel modo universale per intendere quella attività (parole – chiave) il Selezionatore non essendo un ‘tecnico’ non ci capirà.
  • Curriculum che riportano Job Title specifici : Ogni funzione/ruolo ha Errori curriculum 1diversi modi per essere descritta. Ogni azienda ha nel proprio organigramma suffissi per diversi Job Title e ogni Selezionatore ricerca per lo stesso ruolo diverse denominazioni (es. Controller, Business Controller, Addetto al Controllo di Gestione, Addetto ufficio Amministrazione e Controllo, Junior Controller, Controller Junior, Specialista nel Controllo di Gestione, ecc. ). La scelta del Job Title, soprattutto su Linkedin vi farà ‘arrivare’ offerte di lavoro più o meno corrette, essere visualizzati da Profili possibilmente interessati a voi o meno ma anche definirvi nel modo corretto/universale del ruolo. Ovviamente va da sè, che i Curriculum che riportano solo i Job Title, le aziende e gli anni di permanenza, senza le mansioni si autoeliminano in partenza.

Ricordate sempre che gli occhi che leggeranno il vostro Curriculum non sono di Specialisti nel vostro Settore.

Se il primo Colloquio di Selezione con le Risorse Umane/Head Hunter andrà bene, incontrerete il Referente di linea in seconda battuta e sarà suo compito andare nello specifico tecnico in sede di Colloquio durante il quale, potrete sbizzarrirvi con lo snocciolare le vostre competenze. Ma se non vi fate capire da chi vi ‘legge’ per primo e che valuterà tantissimi aspetti di voi e non solo le competenze tecniche (modo di porvi, profilo generale descritto nella Lettera, esperienze extra professionali, durata permanenza nei diversi contesti lavorativi, ecc.) non arriverete mai alla formulazione di una offerta. Il nostro Servizio di Analisi Curriculum Gratuita, serve proprio a questo. Passereste il primo Screening di Selezione con il Curriculum che avete in mano? E se no, perché? Un Team di Selezionatori del Personale e Head Hunters è a vostra disposizione.

Condividi su:
Come sostenere i colloqui di lavoro

Tutti Temporary Manager, ma come è possibile?

Da qualche anno, incredibilmente, c’è solo una professione che domina tutte le altre: il Temporary Manager.

Con l’avvento della Crisi, delle aziende che chiudevano e delle casse integrazioni, tutti almeno per qualche mese hanno ‘ben’ deciso di coprire i vuoti del proprio Curriculum ed ancor di più del proprio profilo Linkedin con il Job Title jolly, il Temporary Manager.

Certo, non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, certo alcuni di questi lo fanno per davvero Lavoroo l’hanno fatto per davvero con delle Committenze concrete e magari hanno capito che la loro vera vocazione è quella Consulenziale da libero professionista, piuttosto che che in una azienda. Ma tutti gli altri? Possibile che dopo una esperienza che, magari, una persona portava avanti da decenni, una mattina si sveglia e decide di darsi al ‘Temporary Management’?

Le descrizioni professionali e Job Title su Linkedin/Curriculum, più equivoci, che destono qualche sospetto nei Selezionatori e negli Head Hunter, recitano più o meno così:

‘Temporary Manager su diversi progetti per diverse realtà aziendali clienti’ (altro…)

Condividi su:

100 CV inviati – 0 Risposte… Perché?

Nei nostri, ormai, quasi due anni di attività giornaliera a stretto contatto con Clienti e cerca lavoroLettori, rimaniamo sempre piacevolemente sorpresi, quando vi facciamo scoprire un nuovo punto di osservazione del costante problema: 100 CV inviati – 0 Risposte.

Scopriamo subito le carte e diamo la risposta anche a voi, Lettori che ancora non avete provato i nostri di Servizi di Revisione e  di Analisi Gratuita del Curriculum, per farvi cambiare approccio al problema:

Se avete mandato 100 CV, a meno che non l’abbiate mandato allo stesso indirizzo, lo avranno letto 100 persone diverse. Se tutti concordano sul non contattarvi per un approfondimento, saranno stati loro ad avere in contemporanea lo stesso pensiero o sarà il vostro CV ad essere scritto in modo inadeguato?

Da qui, solitamente, attimi di silenzio durante i nostri contatti Skype o telefonici dall’altra parte del filo i Clienti che dopo qualche secondo di riflessione, rispondono in maniera unanime: Già, vero!

(altro…)

Condividi su:
lavoro

Gli Application FORM delle Sezioni ‘Lavora con Noi’

Sempre più multinazionali, Commerciali o di Recruiting nel corso di questi ultimi anni,  lavoro su internetfanno partire la loro fase di Reclutamento di nuove risorse direttamente tramite i loro siti aziendali.

Esiste veramente poca informazione web su come aumentare la probabilità di avere successo nelle candidature inviate mediante Application Form e quindi il nostro Team JoBBee, corre come sempre in vostro aiuto.

Forse non tutti sanno che la sezione ‘Lavora con noi’ altro non è che il modo delle aziende di ‘evitarsi’ un passaggio, ovvero inserire il vostro Curriculum ed i vostri Dati anagrafici all’interno del loro Database Interno in modo tale, da tracciare nel corso degli anni, le vostre eventuali candidature ripetute, oppure banalmente cominciare insieme un percorso di Selezione.

Quello che un candidato visualizza nelle Application non è altro che una ‘finestra’ di inserimenti dati all’interno di un Software di Recruiting che svolgerà meccanicamente il primo Screening  delle vostre competenze, per valutare se siete idonei o meno per quelle posizioni. Facciamo una distinzione:

  • APPLICATION FORM DI AUTO-CANDIDATURA
  • APPLICATION FORM PER POSIZIONE APERTE

come trovare lavoro su internetNel primo caso, non esiste una posizione aperta ma l’azienda, sia per fare Database di candidati importanti per momenti in cui si cerca urgentemente una risorsa , sia per far vedere pubblicamente che qualcosa si muove, vi fa caricare il vostro Curriculum oppure compilare un pre-stampato.

Nel secondo caso esiste una posizione vacante all’interno dell’organico. Quindi, c’è la necessità di ricercare urgentemente una risorsa. In questo caso sicuramente dietro l’Application Form da compilare ci sarà oltre che al Database, un Software di Recruiting ‘settato’ per ritrovare all’interno delle informazioni che voi inserirete manualmente quelle fondamentali per il Selezionatore.

Proprio in questo secondo caso è fondamentale non trascurare le parole-chiave che descrivono la vostra professionalità, che poi non sono altro che parole universalmente usate negli organigrammi per descrivere il mansionario dei diversi ruoli aziendali.

L’errore che alcuni nostri Clienti commettono infatti è di candidarsi direttamente nelle sezioni ‘Lavora con NOI’ delle aziende, compilare frettolosamente il FORM senza avere cura di questi aspetti, confidandando che poi alla fine si caricherà il Curriculum Revisionato da JoBBee e che quindi le parole-chiave saranno comunque elencate nella candidatura.

SBAGLIATO!

Infatti, esiste un motivo se gli Application FORM delle Sezioni ‘Lavora con Noi’ prima ci Selezione del personalefanno riportare manualmente tutte le informazioni normalmente riportate nel nostro CV e poi ci chiedono di allegare una copia del nostro Curriculum.  La spiegazione è che la prima Selezione della vostra Professionalità e Carriera viene effettuata a livello puramente informatico dal Software che non leggerà le informazioni in allegato nel Curriculum, ma solo quelle che voi avrete compilato manualmente nel Form.  Solo i candidati che sono ritenuti validi dal Software (sempre in ottica di parole-chiave settate dal HR /Recruiter) , saranno inviati al selezionatore che scaricherà il vostro Curriculum per contattarvi per un approfondimento telefonico.

Come vedete quindi, è fondamentale non solo avere un Curriculum e/o una Lettera di Presentazione Revisionati e settati sulle corrette parole – chiave che descrivono il vostro Ruolo specifico, ma anche che queste siano la base da inserire quando si completano i FORM di candidatura online delle più importanti multinazionali.

Condividi su: