Selezionatori e candidati: perché questi due mondi non si capiscono?

Come in tutte le relazioni che si possono instaurare nella vita, il successo o meno delle cerca lavorostesse è dato da quanto i due o più interlocutori parlino la stessa lingua.Semplicemente, non possiamo parlare francese ad un cinese, che non ne ha nozione e pensare che questo capisca. Così come è vero l’esatto contrario. I dialoghi tra Selezionatori e candidati (che sia mediante l’invio di un Curriculum, Lettera di Presentazione, Colloquio) soffrono della stessa problematica e non sono esenti da incomprensioni, proprio per questo.

Andiamo al nocciolo della questione. Un Selezionatore, Head Hunter, Recruiter, HR Manager che si voglia è un professionista con un suo proprio linguaggio, metodo di lavoro, modus operandi appreso sul campo oppure con una base (auspicabile) di preparazione accademica, in Psicologia del Lavoro/Formazione. Attività come Screening del CV, cerca lavoroTecniche di gestione del Colloquio (in Assessment di gruppo o in individuale), Valutazione delle Competenze e molto altro sono tutte strategie che hanno una propria dinamica, strumentazione e conoscenze che i Selezionatori devono avere per riuscire in poco tempo a comprendere le potenzialità del candidato ed inquadrarlo.

Lato candidato invece, inviare un Curriculum, una Lettera di Presentazione, affrontare un Colloquio di lavoro mette in atto delle dinamiche ben diverse, che non si ancorano a procedimenti, teorie psicologiche o tecniche, ma semplicemente al presentarsi al meglio (personalmente e professionalmente) per ottenere un posto di lavoro.

Queste differenti prospettive, implicano che i due, nella stessa relazione stiano investendo dinamiche differenti, intenzioni differenti e strategie differenti, seppur il motivo per cui sono in contatto è affine: ricoprire un ruolo professionale, offrire una professionalità.

Ecco perché esistono e sono fondamentali Servizi di Revisione come quelli di JoBBee, così da poter tradurre da esperti in Risorse Umane quello che vuole esprimere un candidato di se e della sua carriera ad un Recruiter.

Infatti, prescindendo da professionalità o meno di entrambi gli attori principali (non Lettera di Presentazionepossono essere tutti gli HR incompetenti e tutti i candidati non validi) molti Colloqui, Selezioni o invio di CV, avrebbero più successo se alcuni errori venissero evitati da ambo le parti.

Se un candidato, esprimesse sempre in modo, chiaro, semplice, non in modo tecnico ma lineare il proprio percorso professionale ed accademico sul Cv, utilizzando la Lettera di Presentazione come strumento contenutistico per esprimere in partenza chiarimenti su lacune del Curriculum, percorsi intrapresi e prospettive future, sicuramente riceverebbe più contatti.

Se un Selezionatore, riuscisse ad individuare durante un Colloquio, o nella lettura di un Curriculum mansioni ed attività espresse in modo lineare, universale, riconoscibile e non si imbattesse in CV mal impostati, tutti uguali in un discutibile formato Europeo, dove non riesce a cogliere il percorso di carriera questo può portare solo a scartare quel Curriculum/quel candidato e passare ad uno che ha saputo esprimere la sua professionalità nel modo in cui avrebbe voluto leggerlo.

Il vostro Curriculum e Lettera di Presentazione, o Profilo Linkedin, o il vostro modo di porvi in Colloquio, passerebbero la valutazione di un Recruiter? Fallo valutare, gratuitamente dai nostri esperti inviandoci CV e Lettera di Presentazione sul nostro sito, mediante l’Analisi Gratuita di entrambi.

Condividi su:

Tutti Temporary Manager, ma come è possibile?

Da qualche anno, incredibilmente, c’è solo una professione che domina tutte le altre: il Temporary Manager.

Con l’avvento della Crisi, delle aziende che chiudevano e delle casse integrazioni, tutti almeno per qualche mese hanno ‘ben’ deciso di coprire i vuoti del proprio Curriculum ed ancor di più del proprio profilo Linkedin con il Job Title jolly, il Temporary Manager.

Certo, non bisogna fare di tutta l’erba un fascio, certo alcuni di questi lo fanno per davvero Lavoroo l’hanno fatto per davvero con delle Committenze concrete e magari hanno capito che la loro vera vocazione è quella Consulenziale da libero professionista, piuttosto che che in una azienda. Ma tutti gli altri? Possibile che dopo una esperienza che, magari, una persona portava avanti da decenni, una mattina si sveglia e decide di darsi al ‘Temporary Management’?

Le descrizioni professionali e Job Title su Linkedin/Curriculum, più equivoci, che destono qualche sospetto nei Selezionatori e negli Head Hunter, recitano più o meno così:

‘Temporary Manager su diversi progetti per diverse realtà aziendali clienti’ (altro…)

Condividi su:

100 CV inviati – 0 Risposte… Perché?

Nei nostri, ormai, quasi due anni di attività giornaliera a stretto contatto con Clienti e cerca lavoroLettori, rimaniamo sempre piacevolemente sorpresi, quando vi facciamo scoprire un nuovo punto di osservazione del costante problema: 100 CV inviati – 0 Risposte.

Scopriamo subito le carte e diamo la risposta anche a voi, Lettori che ancora non avete provato i nostri di Servizi di Revisione e  di Analisi Gratuita del Curriculum, per farvi cambiare approccio al problema:

Se avete mandato 100 CV, a meno che non l’abbiate mandato allo stesso indirizzo, lo avranno letto 100 persone diverse. Se tutti concordano sul non contattarvi per un approfondimento, saranno stati loro ad avere in contemporanea lo stesso pensiero o sarà il vostro CV ad essere scritto in modo inadeguato?

Da qui, solitamente, attimi di silenzio durante i nostri contatti Skype o telefonici dall’altra parte del filo i Clienti che dopo qualche secondo di riflessione, rispondono in maniera unanime: Già, vero!

(altro…)

Condividi su:
curriculum

Due ‘anime’ nello stesso Curriculum: come si gestiscono?

Durante le nostre Revisioni, sia dei CV che delle Lettere di Presentazione, ci capita spesso problem solvingdi dover intervenire nel delineare un profilo netto che spesso è a cavallo tra un assetto più commerciale che tecnico o viceversa.

Facciamo un esempio. Ci capita spesso di avere brillanti laureati in Ingegneria Meccanica e/o Gestionale che entrano nel mondo del lavoro come commerciali di Aziende Eoliche o Energetiche in qualità di venditori. Sicuramente la padronanza di aspetti tecnici sono un plus in sede di colloquio e soprattutto se ‘mixati’ ad una spiccata attitudine commerciale. Succede però che nel corso degli anni l’approccio Sales ‘stanchi’ e si voglia mettere in evidenza più gli aspetti tecnici che commerciali, del proprio profilo, per aspirare a posizioni più da ‘ufficio’.

I candidati, quindi, si trovano in difficoltà nel dover mettere mano ad un Curriculum che nel corso degli anni ha preso sempre più i contorni di un profilo Commerciale, che invece deve diventare la base per le candidature di posizioni in ambito tecnico.

Per raggiungere questo obiettivo, la Consulenza di esperti in Revisione Curriculum è fondamentale per riscrivere con coerenza il nuovo Curriculum,  prima di buttarsi alla ricerca di una nuova opportunità lavorativa.

Riuscire a trovare elementi e mansioni che siano un po’ il filo conduttore tra le esperienze accademiche ed alcuni aspetti dei ruoli svolti, non è impresa facile per i non addetti ai lavori.

errori curriculumUtilizzare e scrivere una Lettera di Presentazione che motivi il perché di alcuni passaggi di ruolo durante la propria carriera, in modo da non far ‘insospettire’ il Selezionatore, ma motivarlo a contattare il candidato è un lavoro di cesello, che i candidati in autonomia spesso non riescono a fare.

Ovviamente, ad ognuno il suo mestiere. Semplicemente i Consulenti JoBBee, occupandosi di selezione da anni, hanno un occhio allenato ed imparziale nel valutare l’efficacia e l’impatto di un Curriculum effettuando lo screening.

Avere una propria identità di ruolo, essere in possesso di due o più CV delineati per ruoli simili ma differenti fa la differenza durante l’invio delle candidature e nel riuscire ad essere sempre pronti per inviare la documentazione idonea per ogni posizione.

Vuoi sapere se il tuo CV è efficace per la posizione per cui ti stai candidando? Ecco il nostro servizio di Analisi.

Hai bisogno di assistenza per motivare il cambio di ruolo che stai cercando per la tua prossima opportunità lavorativa? Il nostro Servizio di Revisione Lettera di Presentazione è fatto a posta per te.

C’è un annuncio che sembra descrivere perfettamente TE ma vuoi essere sicuro di inviare un Curriculum a prova di Selezionatore? Prova il nostro Servizio Personalizzato di Revisione CV, inviandoci il testo dell’annuncio.

 

Condividi su:

5 aspetti da curare quando si cerca lavoro

Uno degli effetti di questi anni difficili in merito alla ricerca di un nuovo lavoro è stato lavoro su internetsicuramente la diminuzione dei posti di lavoro ed il conseguente aumento del bacino di candidati disponbili sul mercato.

Lato risorse umane, head hunters, recruiters quello che è accaduto e che ancora adesso si trascina, è l’essere sommersi di CV  al momento di pubblicazione di un nuovo annuncio, o di essere contattati in qualunque momento su Linkedin da candidati che sono alla ricerca di un nuovo lavoro.

Questo aumento di disponinibilità di potenziali candidati perfetti e papabili ha portato,gli addetti ai lavori delle risorse umane,ad essere molto più veloci ed attenti ai dettagli, già in fase di Screening dei CV pervenuti.

Ovvero, a parità di anni di esperienza professionali, studi, lingue conosciute, la differenza tra il Curriculum di un candidato che verrà contattato ed uno che non verrà contattato per un Colloquio la fanno i dettagli.

Ecco di seguito 5 aspetti che fanno la differenza, sempre ricordando a parità di competenze pertinenti e di aspetti core che si richiedono per quella posizione lavorativa, in fase di scelta di un Curriculum/Profilo Linkedin rispetto ad un altro:

  1. Coerenza: come già affronatato in altri post del nostro Blog, la corenza e l’onestà dei candidati fa davvero la differenza e, ad un occhio attento, la mancanza di tali aspetti balza subito agli occhi. Facciamo un esempio concreto. lavoro cv ingleseInviare un Curriculum in inglese perfetto quando il livello indicato nella sezione ‘competenze linguistiche’ è buono o basico, sicuramente non depone a vostro favore. Meglio mandare una candidatura coerente con la vostra reale conoscenza linguistica, piuttosto che vendersi per quello che non si è. Questo aspetto vale per il livello della conoscenza delle lingue, così come per tutte le altre competenze tecniche o meno
  2. Conoscenza della lingua italiana: Alcuni candiati che da un punto di vista di anni di esperienza o di studi, sono sulla carta dei candidati perfetti per ricoprire la posizione lavorativa attualmente vacante, si perdono poi in errori grammaticali o di forma, che li penalizzalo immediatamente.Frasi senza logica, verbi inesistenti o errori grammaticali grossolani, fanno la differenza tra essere il candidato scelto e quello scartato
  3. Serietà: inutile negarlo, come ci si presenta già da un Curriculum o dalla foto del foto curriculumnostro Profilo Linkedin fa la differenza. Come pensate che possiate essere giudicati affidabili da una foto profilo Linkedin insieme alla vostra famiglia al mare o inviando un CV che ha una decina di colori ed infografiche improbabili? Vi scartereste pure voi, fidatevi.
  4. Linearità del percorso professionale: se avete un percorso lavorativo contorto, con molti cambi o con diverse mansioni svolte sempre per la stessa azienda, dovete stare molto attenti a come, anche graficamente, le descrivete su un CV. Se siete stati 10 anni nella stessa azienda, ma svolgendo mansioni diverse in un crescendo di responsabilità, descrivere ogni passaggio come una esperienza a se stante creerà solo confusione, facendo credere ad un primo sguardo al selezionatore, che avete fatto tanti passaggi da una azienda all’altra in poco tempo. Non sapete come riuscire in questo intento? Ecco i nostri Servizi di Revisione CV e Lettera di Presentazione che hanno tra gli scopi principali, proprio quello di riorganizzare la vostra carriera per venderla al meglio
  5. Vi scegliereste?: un utile esercizio è sempre cercare di leggere il proprio Curriculum o il proprio profilo Linkedin come se fosse di una terza persona. Se proprio non ci riuscite, fatelo leggere ad un parente o ad un amico, vedrete che scoprirete aspetti anche grossolani che vi sono sempre sfuggiti. Per poi avere una valutazione accurata di un professionista in Screening CV provate pure il nostro Servizio di Analisi dove un Selezionatore, non solo valuta il vostro Curriculum, come lo farebbe per una posizione lavorativa che sta ricercando, ma vi indicherà anche tutto quello che non va punto per punto. Ed è meglio che lo fa il nostro Team e vi suggerisca cosa non va, che inviarlo per la posizione dei vostri sogni ed essere scartati senza nemmeno sapere il perché.
Condividi su:
Trovare Lavoro

Il Curriculum questo sconosciuto

La domanda che è più frequentemente nella testa dei nostri clienti, prima che di diventare tali è: ‘ ma come fa un esterno, uno sconosciuto, a descrivere al meglio la mia carriera e la mia personalità?’

Ci sembra opportuno oggi rispondere a questa domanda facendovi riflettere su alcuni punti chiave che, solitamente, sono anche quei limiti invisibili che i candidati hanno nelle loro candidature e che spesso sono la causa di mesi e mesi di ricerca vana di un nuovo lavoro.

Vediamoli in modo schematico, con un occhio critico nei confronti del Curriculum attuale che avete a disposizione e da voi scritto:

  • Lunghezza: spesso per la voglia di descrivere tutto sul proprio Curriculum, perché magari si pensa che all’azienda destinataria interessa proprio quella micro-competenza rispetto a quelle Core, si arriva a redigere un tema di 2/3 pagine, piuttosto che un Curriculum in senso stretto
  • Informazioni Superflue: che voi abbiate svolto la vostra attività di Auditor per due delle tre consociate del Gruppo per cui lavorate o per una o per tutte e tre, credete sia davvero importante per chi vi deve valutare idoneo da un punto di vista delle competenze? O è più importante sottolineare quali aspetti dell’Auditing avete curato?
  • Informazioni Importanti : Nel 70% dei casi nei Curricula che ci vengono inviati, mancano informazioni rilevanti come la data di nascita, gli anni di frequentazioni delle scuole/università o altri aspetti che vengono emessi pensando di fare ‘il colpo geniale’ per confondere le acque sulla vostra vera età. Risultato? Il Selezionatore fiuta il tutto e vi scarta, parte male chi per presentarsi omette (volutamente o meno) dati fondamentali per la presentazione della propria persona, come l’età.
  • Contatti: Numeri di Telefono errati, email incomplete, assenza del domicilio/residenza. Avete mai attenzionato gli aspetti di contatto rileggendoli dopo la lettura? Spesso alcuni candidati non vengono ricontattati per informazioni di contatto errate e non complete
  • Layout: Giusto farsi notare, ma fatelo nel modo giusto. Osservate criticamente il vostro Curriculum attuale, che magari riporta le esperienze di un colore, i contatti di un altro o formattato come una infografica non logica ma confusionaria. Oggettivamente, vi piace o vi fa perdere di vista le info importanti?

Siamo certi che se leggete criticamente il vostro Curriculum,  tenendo ben presente questo specchietto di alcuni dei Criteri che utilizziamo noi Selezionatori per rileggere i CV dei candidati, troverete almeno un aspetto che non avete considerato ed in cui il vostro Curriculum è deficitario.

Come indicato, questi sono solo alcuni dei Criteri con cui i Consulenti del Team di JoBBee effettuano le analisi dei CV che inviate utilizzando il nostro servizio che è disponibile anche per le lettere di presentazione.

Sarà vostra decisione decidere se poi correggere autonomamente gli aspetti indicati nell’Analisi o effettuare una Revisione integrale e completa, a seguito di un approfondimento telefonico con un nostro Consulente.

Condividi su: